Condizionatori Portatili Caldo Freddo Convengono?

Siamo abituati a pensare che i condizionatori possano solo rinfrescare. E’ logico, abbiniamo l’aria condizionata al freddo. Ma non è così. Invertendo il processo di refrigerazione otteniamo delle macchine che lavorano in pompa di calore, emettendo caldo invece di aria fredda. I condizionatori fissi hanno tutti l’opzione per fare caldo, basta schiacciare sul telecomando l’icona del “sole”.

Ci sono i condizionatori portatili caldo freddo che alla stessa maniera permettono di essere utilizzati anche per riscaldare un ambiente. Costano un po’ di piú rispetto a quelli normali ma possono tornare utili. Vediamo in quali casi, la convenienza e i migliori climatizzatori caldo freddo presenti sul mercato.

Il primo modello che conosciamo e apprezziamo è ARGO ORION PLUS dell’ italiana ARGOCLIMA. E’ un condizionatore portatile con funzione caldo da 13000 Btu, con consumi massimi di 1000 Watt. Onesto, economico, affidabile, due anni di garanzia, se lo acquistate attraverso il link, online, avete a disposizione il recesso entro 30 giorni se il modello non fa al caso vostro. Dotato di telecomando, funzione deumidificazione e ruote per il trasporto. Il tubo per lo scarico dell’ aria calda è compreso.

ARGO Orion Plus Climatizzatore portatile 13000 BTU/H con pompa di calore, 230 V, Bianco

Prezzo: 649,00 €

1 Nuovo e usato disponibile da 649,00 €

Condizionatori portatili caldo freddo convenienza

solitamente questi prodotti costano dai 50 ai 100 euro in piú rispetto a quelli convenzionali di pari potenza e modello che invece sono capaci solo di rinfrescare in estate. Potete approfittare ed acquistare un modello caldo freddo per diversi motivi che ora elencheremo:

  • avete una seconda casa al mare che non ha i termosifoni : in questi casi se volete trascorrere un weekend d’inverno, in un appartamento dove non ci sono i termosifoni, avete a disposizione un ottimo strumento per riscaldare una stanza, in maniera molto veloce. Un climatizzatore caldo freddo si trasporta facilmente anche in auto.
  • Un prodotto da usare in caso di emergenza se si rompe la caldaia : rimanere senza riscaldamenti è dura se fa molto freddo. In caso di emergenza un condizionatore portatile caldo freddo fa il suo lavoro, ovvero riscalda una stanza. Ovviamente è meno efficiente rispetto ad un impianto composto da caldaia a gas e calorifero, ma rappresenta appunto un’emergenza.
  • Dovete scaldare in maniera veloce un piccolo ambiente: se non avete a disposizione i termosifoni o li avete accesi da poco il climatizzatore caldo freddo riscalda quasi istantaneamente, puo’ quindi essere usato per “rinforzare” dei caloriferi ancora non troppo caldi.

Insomma tutti validi motivi per acquistare un modello caldo freddo, a questo punto poche decine di euro in piu’ ma con la possibilità di usarlo anche nei freddi inverni.

Cosa controllare prima di acquistare un climatizzatore caldo freddo

ne abbiamo già parlato ma torniamo sull’ argomento. La potenza di un condizionatore, questo discorso vale per tutti i modelli compresi quelli fissi a muro, si esprime in BTU. Solitamente per i condizionatori portatili i modelli in vendita oscillano tra 1000 e 13000. Piu’ sono potenti, piu’ sono grandi in dimensioni, maggiore è la loro capacità di raffreddare, quindi utili in ambienti piu’ grandi.

I climatizzatori portatili non sono efficienti tanto quelli a muro. Il motivo è chiaro, hanno il motore internamente, è sacrificato per cui meno rendimento. Un parametro importante da controllare è l’indice SEER e SCOP. Il primo si riferisce all’ indice di efficienza energetica in raffreddamento, il secondo in riscaldamento.

Sui modelli SOLO RINFRESCANTI non troverete lo SCOP, ecco un primo indizio che state comprando un condizionatore SOLO FREDDO. Piu’ sono alti questi indici e migliore è la prestazione del condizionatore. Purtroppo i modelli portatili hanno poco discostamento per quel che riguarda l’ SEER o EER. Di solito i modelli economici hanno 2.6 di SEER quelli piú costosi arrivano a 3.1. Non c’è grande differenza. La differenza è molto piú notevole con i modelli a muro.

Ci sono condizionatori split DAIKIN che arrivano a sfiorare 10 di SEER, mentre mediamente ci si attesta con 6 per quelli economici in classe A.

Avete ora una bella infarinatura sui condizionatori portatili. Vi ricordiamo che questi prodotti assorbono molta energia elettrica, non stupitevi se vi accorgete che siamo nell’ ordine di 1Kwh.

Condizionatori portatili caldo freddo senza tubo esterno

lo vogliamo ribadire ancora una volta, NON ESISTONO CONDIZIONATORI PORTATILI SENZA TUBO DI SCARICO. Quelli che vi propongono come tali sono dei raffrescatori o rinfrescatori ovvero dei ventilatori veri e propri. Hanno la stessa forma di un portatile ma in realtà all’ interno c’è un motore che fa girare una ventola. I deumidificatori, allo stesso modo, somigliano ai condizionatori portatili ma servono per abbassare o regolare il tasso di umidità all’ interno di un ambiente.

Modelli consigliati

torniamo a noi ai migliori condizionatori caldo freddo. Ci sono alcune marche che ricorrono spesso in questo settore ovvero OLIMPIA SPLENDID e DE LONGHI PINGUINO. Si sono aggiunte Argoclima e Electrolux. Ci sono poi altre marche come Zephir, Comfee che troviamo spesso in offerta negli ipermercati ed online.

Un ottimo modello caldo freddo è senza dubbio OLIMPIA SPLENDID DOLCE CLIMA AIR PRO 14 da 14000 Btu che riesce a lavorare bene in ambienti fino a 30 mq.

caldo-freddo-olimpia-splendid
caldo-freddo-olimpia-splendid

Caratteristiche:

  • Capacità nominale di raffreddamento: 3,52 kW
  • Capacità di refrigerazione: 14.000 BTU/h
  • Classe energetica: A in raffreddamento
  • Indice di efficienza energetica nominale EER 2,6
  • Capacità nominale di riscaldamento: 2,9 kW
  • Classe energetica: A+ in riscaldamento
  • Coefficiente di efficienza nominale COP 2,8
  • Capacità di deumidificazione: 3,3 litri all’ora
  • Precaricato con 0,23 kg di gas refrigerante naturale R290
  • Rumorosità: min-max dB(A) 54-54,5
  • Potenza sonora: dB(A) 64
  • Tubo flessibile 1500 * 150 Ø mm in dotazione
  • Telecomando multifunzione
  • Display LCD
  • Timer
  • Flap motorizzato
  • Pratiche maniglie laterali e Ruote

Se volete risparmiare qualcosa potete puntare su QUESTO MODELLO DELL’ ELECTROLUX , famosa casa svedese che produce elettrodomestici da decenni, con centri produzione a Forli’. Il modello è disponibile in varie tagli da 10000 a 14000 Btu con display led in alto. Il tubo di scarico condensa va collegato esternamente praticando un foro da 15 cm al vetro di una finestra. La vaschetta della condensa va svuotata ogni 8-10 ore a seconda della quantità di umidità presente nell’ aria. Possibilità di programmare accensione e spegnimento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *