Differenza tra Inverter e Condizionatori On-Off

Spesso, nella dicitura che accompagna la descrizione di un condizionatore d’aria troviamo la parola “inverter” oppure “on-off“, cosa significa, a che cosa si riferiscono, quale è da preferire in caso di acquisto? Cerchiamo di capirne di più.

I modelli On-Off sono i primi ad essere apparsi sul mercato. Il funzionamento è semplice. Il motore si accende per far partire il raffreddamento e, una volta raggiunta la temperatura desiderata, si spegne. Questo processo dura finchè teniamo acceso il condizionatore. Un condizionatore inverter invece non va mai su “off”, rimane sempre acceso, ma una volta aver fatto raggiungere la temperatura impostata all’ ambiente continua a lavorare al minimo, vedi grafico qui sotto. Quindi, ricapitolando:

  • on-off motore acceso e spento per l’intero processo di funzionamento
  • inverter motore sempre acceso con potenza massima all’ inizio per il raggiungimento della temperatura e poi lavoro costante al minimo per mantenere l’ambiente fresco

 

inverter_vs_onoff

Vantaggi condizionatori Inverter

  • consumano meno corrente elettrica, circa il 25-30%, rispetto agli on-off. Nella prima mezz’ora il consumo è uguale, ma una volta a regime, gli inverter iniziano ad abbassare il loro assorbimento di energia.
  • L’inverter utilizza un motore compressore a velocità variabile simile a quello di un auto. Rallenta verso il basso e accelera per tenere il comfort nell’ ambiente dove è installaro. La tecnologia Inverter garantisce una temperatura più precisa senza le fluttuazioni di temperatura dei sistemi on-off.
  • Sono meno rumorosi. Passata la fase di start iniziale, quando il motore è al massimo, si sentono appena visto che funzionano al minimo. Gli on-off invece sono accesi rimangono al massimo, spenti ovviamente non si fanno sentire. E’ comunque fastidioso un accendi e spengi continuo.
  • sono più precisi nella rilevazione della temperatura interna. E’ facile capire il perchè: quando il condizionatore è a regime riesce leggere meglio la temperatura. Un On-off invia dei picchi di aria fredda che “ghiacciano” la zona subito a ridosso dello split mentre il resto della stanza sarà più freddo dopo qualche minuto. La rilevazione non è così precisa.

Svantaggi condizionatori Inverter

  • costo maggiore rispetto ad un on-off
  • per un uso di poche ore al giorno il prezzo più alto non giustifica la spesa
  • se installiamo lo split in una stanza e vorremmo che il condizionatore fosse in grado anche di raffreddare una zona accanto, un’altra stanza per spiegarci meglio, potrebbe essere meglio On-Off .

Quale scegliere

se facciamo un uso continuo e smodato dei condizionatori dobbiamo optare per una tecnologia inverter. Per avere una maggiore efficienza controlliamo l’EER, più è alto questo indice,maggiore è la capacità refrigerante a parità di assorbimento di corrente.

Se dobbiamo usare un condizionatore per poche ore al giorno, un on-off economico, di quello che acquistiamo al supermercato per 300 euro, va più che bene. Ci sono modelli che dopo 15-20 anni lavorano ancora egregiamente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *