Nuove Etichette Energetiche SEER e SCOP

nuova etichetta energeticaCon la normativa europea 626/2011/EU qualsiasi apparecchiatura elettronica o elettrica, quindi compresi i condizionatori, venduta in Europa deve presentare un’etichetta come quella di lato. Questa qui sostituisce la vecchia che non presentava alcuni parametri che ora andremo ad esaminare da vicino.

Innanzitutto vengono introdotte nuove classi energetiche, più efficienti alla vecchia “A”. Ci sono ora, in maniera progressiva: “A+”, “A++” e “A+++”. Ciò ingloba il settore del condizionamento compresi frigoriferi e congelatori. Il consumo energetico sta particolarmente a cuore ai governi, questi elettrodomestici consumano infatti ancora tanto, anche se quelli in classe A+++ a regime assorbono 300-400 watt l’ora e sono molto efficienti.

Per quel che riguarda i condizionatori per potenze fino a 12 Kw c’è l’obbligo di inserire anche il livello di rumorosità espresso in decibel (db), sia per l’unità esterna che per lo split. Ricordiamo che 50 db corrispondono ad una chiacchierata umana e 70 db ad una parlata a voce alta. I motori interni in modalità sleep hanno mediamente un indice di 20-22 db, praticamente silenziosissimi.

E’ chiaro che c’è differenza tra un condizionatore a muro ed uno portatile. Nel primo caso sono più meno rumorosi perchè il motore si trova esternamente all’abitazione. Nel secondo caso il motore è interno, anche se ci sono dei condizionatori portatili silenziosi che riescono a ridurre la rumorosità.

Le nuove classi energetiche come potete vedere dall’ etichetta si riferiscono però alle zone climatiche in cui è divisa l’Europa che sono tre: zona calda (Spagna, centro sud-Italia e Parte della Francia), zona media e zona fredda.

I vecchi parametri EER e COP sono sostituiti da SEER e SCOP. Significa che Il carico termico varia notevolmente in funzione del tempo e della stagione. Tuttavia il rapporto operativo EER o COP è stato calcolato fino ad ora in base al valore nominale e le ore di funzionamento annuali ma la temperatura esterna non è stata presa in considerazione.

Per questo motivo, SEER (Seasonal Energy Efficiency Ratio) e SCOP (Seasonal Coefficient of Performance) sono stati fatti per definire uno standard in termini di ore effettive di funzionamento durante tutto l’anno.

SEER = Rapporto di efficienza Energetica Stagionale. SCOP = coefficiente di prestazione stagionale.

Maggiore è il numero di SEER e SCOP migliori sono le prestazioni in raffreddamento e riscaldamento.

CLICCA QUI per saperne di più sulle nuove etichette energetiche dal sito ENEA.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *